UN NARCISISTA NON LO FARÀ MAI

Tra tutte le dinamiche relazionali che un narcisista è in grado di mettere in atto, ce n’è una che non farà mai: CONVALIDARTI.

Uno degli aspetti più dolorosi del trattare con un narcisista è infatti la costante invalidazione dei tuoi sentimenti, dei tuoi pensieri, delle tue emozioni e dei tuoi comportamenti.


Con il termine “invalidazione” mi riferisco all’invalidazione emotiva, cioè quella che si verifica quando qualcuno rifiuta, ignora o giudica tutto quello che dici, pensi o provi.

L’invalidazione è in realtà una delle forme più dannose di abuso emotivo e questo è particolarmente vero quando accade ripetutamente nel corso del tempo.

Non solo può farti sentire come se non fossi una persona reale o come se fossi pazza, ma ti fa sentire costantemente confusa e piena di dubbi su te stessa.


All'altro capo dello spettro c'è la validazione, o l'accettazione e il riconoscimento che i pensieri e le idee di qualcuno sono legittimi e degni di essere ascoltati.

Non significa accettazione incondizionata delle idee o dei pensieri dell’altro, ma significa che non si assume automaticamente l’idea che l’altro non abbia nulla di significativo da dire.

Significa accettare l’altro come una persona reale che ha il tuo stesso valore.

L'invalidazione è un segno distintivo dell'abuso narcisistico nelle relazioni tossiche e il motivo è molto semplice: il narcisista ti vede come un possesso, un oggetto, una cosa.

Tu sei semplicemente un'estensione del narcisista.



COME RICONOSCERE L’INVALIDAZIONE DI UN NARCISISTA


Riconoscere l’invalidazione è fondamentale proprio perché questa dinamica è essenzialmente il primo modo in cui i narcisisti si muovono attivamente per far sì che la vittima si senta sbilanciata, confusa e non abbastanza degna di essere amata.

Tutto questo, purtroppo, ti renderà più facile da controllare e manipolare.


Solitamente, l’invalidazione narcisistica segue modalità subdole e sottili.

Questo permette infatti al narcisista di raggirare la mente e il cuore della vittima nella quotidianità e di normalizzare uno stato di abuso.


Uno degli esempi più tipici nei quali si manifesta l’invalidazione messa in atto da un narcisista è durante una conversazione.

Se stai avendo una conversazione con un narcisista, potresti notare che quando è il tuo turno di parlare, ricevi solo versi di fastidio, sospiri spazientiti o, al massimo, un paio di parole in risposta.

Niente che in realtà indichi che il narcisista ti abbia sentita o capita.

Potresti anche notare che sta solo aspettando che sia il suo turno di parlare di nuovo.

Non potrebbe importargliene di meno di quello che succede nella tua testa - vuole solo che tu ascolti quello che ha da dire.

Non importa cosa pensi o senti, proprio perché ti vede solo come un'estensione di sé, senza nulla di valore da condividere.


O ancora, hai mai chiesto a un narcisista cosa prova per te?

Più specificamente, gli hai mai chiesto cosa gli piace o ama di te?

Solitamente, un narcisista risponderà cose del tipo “Amo il modo in cui mi fai sentire, in cui mi ascolti sempre, amo il fatto che sei sempre lì quando ho bisogno di te, amo il modo in cui ti prendi cura di me”, ecc.

In realtà, puoi notare che non c'è davvero niente che riguardi ciò che tu SEI; piuttosto, l'attenzione è concentrata esclusivamente su ciò che tu FAI per lui.

Questo perché al narcisista interessa solo quello che può ottenere da te.

Come sempre, è tutto incentrato sul rifornimento narcisistico.


Una volta che sei stata profondamente plagiata e plasmata nella persona ideale che il narcisista vuole, spererai che lui sia finalmente felice con te.

E, anche se non ti accorgi di essere più preoccupata della sua felicità piuttosto che della tua (aspetto che già di per sé rappresenta comunque un problema), pensi che se non farai "errori" e farai quello che vuole lui, andrà tutto bene.

Purtroppo, la felicità che speri non arriverà mai e, se dovesse esserci, sarà comunque fugace.

Questo perché più cerchi di diventare perfetta per un narcisista, più lui perde rispetto per te.

Quindi, se pensi che il tuo “aggiustare il tiro” in funzione delle critiche e delle svalutazioni ricevute migliorerà la tua relazione con un narcisista, purtroppo sbagli di grosso.


Se non riconosci le caratteristiche dell’abuso e della svalutazione, con il tempo, ti ritroverai ad agire in modo gentile mentre cerchi disperatamente di giustificarti e di garantire a chi ti sta abusando un ulteriore cambiamento personale e il sacrificio di te stessa.

Ti concentrerai sui modi in cui tu puoi cambiare per ottenere un cambiamento dal tuo partner.

Ma la realtà è un’altra: niente di tutto ciò avrà importanza.



Un narcisista non lo farà mai