LASCIARE UN NARCISTA: dire no alla manipolazione

Ci sono situazioni nelle quali l’abuso messo in atto dal narcisista è talmente intollerabile da spingere la vittima ad agire il distacco.

In questi casi, la quota di rifornimento narcisistico inevitabilmente si riduce, costringendo il narcisista a mettere in atto delle strategie compensatorie e risolutive dell’improvvisa mancanza e conseguente stato di astinenza. L’obiettivo è quello di evitare la totale cessazione di rifornimento narcisistico.

A tal fine, il narcisista si premura innanzitutto di isolare la vittima dalla propria cerchia di amicizie e contatti in generale, assicurandosi di averne la totale attenzione e di evitare così qualsiasi interferenza possa rinforzare la decisione della vittima di liberarsi dal giogo perverso della relazione abusante. In quel momento inizia la macabra danza del riaggancio: