LA DONNA NARCISISTA

Aggiornato il: 27 nov 2019

La narcisista è una donna estremamente attraente, intelligente, affascinante e con un elevato grado di autostima; tuttavia, questo tipo di donne mancano di tutto ciò che una donna sana (e, in generale, un essere umano sano) possiede: coscienza, dolcezza, empatia. La narcisista ha una profonda voragine interiore, un vuoto infinito, ed ha bisogno delle proprie vittime al fine di riempire quel vuoto.

Le vittime sono concepite unicamente come mezzi.

Una narcisista non ha alcuna etica morale, non ha compassione e non arriva a comprendere quanto profondamente stia abusando della propria vittima sia emotivamente che psicologicamente: il dolore dell’altro è la propria linfa vitale.

Nel momento in cui una narcisista sceglie la propria vittima, si muove in maniera estremamente rapida e studia attentamente le caratteristiche della preda, analizzandone le vulnerabilità al fine di riutilizzarle poi nel processo di manipolazione. La narcisista compensa ciò che le manca attraverso la costruzione di un Falso Sé tale per cui, nel suo rigido mondo, si percepisce come una regina potente, circondata da uno stuolo di sudditi adoranti.


La rabbia furiosa che si scatena nel momento in cui non riceve le attenzioni che ritiene di meritare non ha eguali. La vittima può pensare di star vivendo una profonda storia d’amore e coinvolgimento, ma in realtà l’obiettivo ultimo di una narcisista è quello che distruggere emotivamente e psicologicamente il proprio compagno e di mandare la sua vita in frantumi.


Poiché una narcisista non ha alcuna autentica identità, vive continuamente dell’immagine riflessa che le rimandano gli specchi della sua vita.

Il viso dell’altro, il suo sguardo, rispecchiano l’immagine che la narcisista ha proiettato sulla vittima.

Uno specchio può essere sia l’oggetto in sè, ma anche e soprattutto chiunque rimandi alla narcisista un’immagine di sé grandiosa e perfetta. Le case delle narcisiste abbondando infatti spesso di specchi e foto che le ritraggono in pose ammiccanti e seducenti.

Anche il modo in cui una narcisista utilizza il sesso è strumentale e finalizzato al controllo sull’altro.

Una narcisista non è effettivamente interessata al sesso, ma lo usa al fine di intrappolare e manipolare l’uomo-preda.

La narcisista considera il bisogno sessuale di un uomo come una forma di debolezza e, nel momento in cui lo ha soggiogato sottomettendolo ad un totale controllo, la vita sessuale della coppia si riduce drasticamente fino ad arrivare ad una totale e definitiva interruzione.


Ci sono molte aree nella quali può essere rilevata la differenza tra Narcisismo al maschile e Narcisismo al femminile; tuttavia, non va dimenticato che, trattandosi di un Disturbo di Personalità, molti aspetti sono assolutamente trasversali e sovrapponibili nei due sessi.


APPARENZA: I narcisisti in generale ritengono di essere estremamente attraenti e sono significativamente in grado di attirare attenzioni.

Laddove gli uomini utilizzano il proprio charme al fine di raggiungere un obiettivo specifico, le narcisiste lo utilizzano invece per garantirsi un senso di superiorità; la maggior parte delle narcisiste è infatti ossessionata dal proprio aspetto fisico.


SEDUZIONE: Rispetto alle strategie seduttive, gli uomini utilizzano il proprio charme per attrarre una vittima specifica, mentre le donne hanno come scopo quello di abbagliare ed affascinare chiunque (questo aspetto può essere rilevato, ad es., nell’abbigliamento altamente provocatorio usato dalle narcisiste).


AUTOSTIMA: le donne tendono a strutturare il proprio Falso Sé grandioso attraverso una costante comparazione con le altre (o gli altri) e derivano da questo un senso di superiorità.


DENARO: L’amore per il denaro è elevato sia negli uomini che nelle donne, poiché attribuiscono ad esso un senso di potere, di controllo, di successo, uno status.

Gli uomini sono preoccupati dal far soldi ad ogni costo (incluso il sottrarli ai familiari), mentre le donne narcisiste eccedono nello spendere i soldi. In entrambi i casi non c’è alcun senso di rimorso o di vergogna.


FEDELTA’: Nel momento in cui un/a narcisista non ottiene una sufficiente quantità e qualità di rifornimento narcisistico, si sente autorizzato/a a cercare altrove.

Mentre entrambi sono altamente infedeli, gli uomini tendo ad essere dei traditori seriali, le donne seguono più lo stile della vedova nera: idealizzano il partner al fine di attirarlo nella propria ragnatela per poi evirarlo e togliergli qualsiasi senso di virilità.


FIGLI: I genitori narcisisti solitamente scelgono un figlio come loro “erede” e focalizzano tutte le loro attenzioni su di esso, lasciando gli altri figli con un profondo senso di inadeguatezza, svalutazione ed insicurezza.

Gli uomini solitamente considerano i propri figli come una sorta di seccatura, lamentandosi del fatto che dovrebbero essere loro, e non i bambini, a ricevere le attenzioni da parte della partner.

Le donne narcisiste considerano i figli come un’estensione di se stesse: qualsiasi traguardo il figlio raggiunga è un riflesso diretto del loro essere madri superiori alla media.


COMPETIZIONE: Tutti i narcisisti, sia uomini che donne, adorano tutte quelle occasioni nelle quali hanno la possibilità di dimostrare la propria superiorità.

Gli uomini considerano gli altri uomini come rivali, mentre le donne si confrontano con le altre donne sul piano del dominio e del controllo.


Numerosi sono i Campanelli d’Allarme che possono segnalare ad un uomo il fatto di aver incontrato una narcisista. I sintomi principali sono: un grandioso senso di sé, il vivere in un mondo immaginario fatto di amore, bellezza e potere; ritenersi unica e speciale, diversa da tutte le altre, e ritenere di poter essere compresa solo da persone speciali; una costante ed eccessiva richiesta di complimenti e ammirazione dagli altri; è inoltre arrogante, invidiosa e spesso ritiene di essere invidiata dagli altri. Ma, soprattutto, è completamente mancante di empatia nei confronti di chiunque la circondi.

Gli strumenti di manipolazione utilizzati da una narcisista sono gli stessi tipici del narcisismo al maschile: la rabbia, il gaslighting ed il trattamento del silenzio.


Dal punto di vista estetico, una narcisista è riconoscibile per alcuni aspetti: - si veste provocatoriamente ed in maniera sessualmente allusiva; - è sempre perfettamente truccata e pettinata, anche nelle situazioni più banali; - si ritiene molto più attraente delle altre donne; - adora essere fotografata o fare selfie in ogni circostanza, posta continuamente immagini di sé sulle pagine dei social ed arriva anche a farsi fare dei book fotografici per diffondere la propria immagine perfetta sui social o nei siti per incontri.


Da un punto di vista comportamentale, una narcisista è riconoscibile per diversi aspetti: - si pone costantemente al centro dell’attenzione; - si ritiene meritevole di trattamenti di favore; - è una materialista; - è alla continua ricerca di situazioni nelle quali possa sottomettere gli altri; - ritiene che gli altri siano invidiosi e gelosi di lei e spesso utilizza questa motivazione per giustificare le scarse amicizie che ha; - manca completamente di empatia; - è estremamente competitiva; - attribuisce costantemente le colpe e le responsabilità agli altri: non conosce il concetto di vergogna così come non ritiene possibile che sia lei a commettere degli errori; - è disonesta e mente continuamente.


Una narcisista non cambierà mai; l’unico modo di affrontare una narcisista è quello di lasciarla e di non voltarsi mai più indietro.


Tags: #donnanarcisista #narcisisismo al femminile #empatia #nocontact #controlloemotivo #controllomentale #manipolazione #Abbandono #comprendereilnarcisismopatologico #comprendereilnarcisista #Ilsilenziodelnarcisista #iritornidelnarcisista #lasvalutazionedelnarcisista #latriangolazionedelnarcisista #lavittimadelnarcisista #lecaratteristichedelnarcisista #Ledonnedelnarcisistapatologico #LoveBombing #Idealizzazione #manipolazioneaffettiva #narcisismopatologico #narcisista #svalutazione #Narcissisticsupply #RifornimentoNarcisistico #solitudineemotiva #vittimadiabusonarcisistico #vittimadiunnarcisistapatologico #narcisistapatologico #narcisismo #leparoledelnarcisista #comunicazionenarcisista #comunicazione #gaslighting #chiudereconunnarcisista #vittimaecarnefice


Il narcisisimo al femminile