IL NARCISISTA E LA PSICOTERAPIA

Aggiornamento: 27 nov 2019

Un narcisista non entra mai in psicoterapia, semplicemente perché non ritiene che ci sia qualcosa di disfunzionale nel proprio modo di essere. Sicuramente riconosce l’effetto nocivo che il proprio comportamento ha sull’altro, tuttavia questo non rappresenta mai una motivazione sufficientemente valida per intraprendere un percorso psicoterapeutico.

Un narcisista è esattamente ciò che è: assolutamente privo di empatia, necessita costantemente di rifornimento narcisistico ed in nome di questo usa, abusa e manipola l’altro. Questo è il prezzo da pagare, e lo paga la vittima.


Inoltre, l’assoluta mancanza di empatia fa sì che, pur riconoscendo gli effetti devastanti che il proprio comportamento ha sugli altri, egli continui tuttavia a non provare assolutamente nulla dentro di sé. Nessun rimorso, nessun senso di colpa, nessuna necessità di cambiamento o di cura.